altre misure per la competitivita

Ires, Iri e Contabilità per cassa

OBIETTIVO

Ridurre la pressione fiscale per le imprese che investono nel futuro lasciando gli utili in azienda.

BENEFICI

  • Taglio dell’IRES dal 27,5% al 24%, avvicinando l’aliquota a quella della media UE.
  • Possibilità per imprenditori individuali e soci di società di persone di optare per un’aliquota unica del 24% (IRI) a fronte dell’attuale regime IRPEF che prevede aliquote fino al 43%. Il 24% si applica sulla parte di reddito d’impresa che resta in azienda mentre sulle somme prelevate per uso personale si continua a pagare l’IRPEF. L’obiettivo dell’IRI al 24% è favorire la capitalizzazione delle imprese, tassando in maniera più leggera gli utili non prelevati, equiparandolo alla tassazione delle società di capitali (IRES al 24%). L’opzione vale 5 anni ed è rinnovabile.

Tale misura oltre a incentivare le PMI ad aumentare il proprio patrimonio ha il vantaggio di rendere neutrale la tassazione nella scelta della forma di impresa (individuale, società di persone, società di capitali) e di distinguere l’azienda dalle persone fisiche dell’imprenditore e del socio.

DESTINATARI

  • IRES: società di capitali, enti non commerciali, cooperative.
  • IRI: imprenditori individuali e società di persone in contabilità ordinaria. Possono utilizzarla anche cooperative e srl con ricavi non superiori a 5 milioni di euro e con una ristretta base societaria.
  • Contabilità per cassa: soggetti in contabilità semplificata.

MODALITA’ DI ACCESSO

Sia accede automaticamente in fase di redazione di bilancio.