principali misure del piano i4 0

Credito d’imposta per beni strumentali, beni 4.0 e software

OBIETTIVO

Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi destinati a strutture produttive ubicate nel territorio dello Stato.

CARATTERISTICHE GENERALI

  • Gli Allegati A e B della legge di Bilancio 2016 e s.m.i. non subiscono variazioni: LISTA DEI BENI INCENTIVABILI
  • La fruizione potrà avvenire già dall’anno in cui si effettua l’investimento o, nel caso dei beni 4.0, dell’avvenuta interconnessione.
  • Resta l’obbligo di effettuare la comunicazione al Ministero dello sviluppo economico (ma non a pena di decadenza del beneficio).
  • Non è prevista la possibilità di cedere il credito d’imposta.
  • Il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che tale cumulo, tenuto conto anche della non concorrenza alla formazione del reddito e della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive di cui al periodo precedente, non porti al superamento del costo sostenuto.
  • Se il bene viene rivenduto o destinato a struttura produttiva all’estero si perde il beneficio e occorre restituire quello già fruito.
  • Obbligo di indicare nella fattura di acquisto i riferimenti alla legge che introduce questa agevolazione – eventuali errori od omissioni possono essere sanati.