principali misure del piano i4 0

Credito d’imposta per beni strumentali, beni 4.0 e software

Cambia il piano Industria-Impresa 4.0 secondo quanto previsto dal tavolo Transizione 4.0. Dall’1 gennaio 2020 superammortamento e iperammortamento cedono il posto a un nuovo sistema basato sui crediti di imposta.

OBIETTIVO

Supportare e incentivare le imprese che investono in beni strumentali nuovi, in beni materiali e immateriali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

CARATTERISTICHE GENERALI

  • Il credito d’imposta prende il posto di super, iper e maxi ammortamento
  • Allegati A e B della legge di Bilancio 2016 e s.m.i. non subiscono variazioni: LISTA DEI BENI INCENTIVABILI
  • Fruibile in compensazione in cinque quote annuali (in tre anni nel caso dei software), a decorrere dall’anno successivo a quello di entrata in funzione dei beni
  • Cumulabile con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto
  • Obbligo di invio comunicazione al Ministero dello Sviluppo Economico che servirà al Governo per valutare l’andamento della fruizione degli incentivi (modalità da definire con decreto direttoriale)
  • Al Ministero dell’economia e delle finanze l’incarico di effettuare il monitoraggio delle fruizioni del credito d’imposta