La nuova direttiva amplia considerevolmente l’ambito di applicazione, riguardando direttamente tutti i prodotti direttamente o indirettamente connessi con il consumo/risparmio energetico, differentemente dalla precedente direttiva del 2005, che si applicava solamente a prodotti che consumavano direttamente energia durante l’utilizzo. Oltre ad elettrodomestici, televisori e computer quindi, anche finestre, materiali isolanti e rubinetti, ad esempio, dovranno rispettare prescrizioni minime per poter essere commercializzati nel territorio europeo. La direttiva non si applica comunque ai mezzi di trasporto di passeggeri o merci, in quanto già soggetti ad apposite regolamentazioni. Al pari della precedente la nuova Direttiva stabilisce che i prodotti rientranti nel campo d’applicazione delle misure di esecuzione, possano circolare nel mercato comunitario solo se provvisti di marcatura CE ed accompagnati da Dichiarazione di Conformità attestante il rispetto delle disposizioni pertinenti.