focus

Education

Il valore della persona al centro dell’industria

Il report sulle previsioni dei fabbisogni occupazionali e professionali in Italia (2022-2026) prevede (inclusa la PA) tra i 4,1 e i 4,5 milioni di lavoratori. Di questi il 31-38% determinati dalla componente di crescita economica, i rimanenti dal naturale turnover. (fonte: Excelsior – Unioncamere).

Viene stimata una domanda di lavoro più orientata a figure tecniche e specialistiche e questo avrà l’effetto di aumentare il fabbisogno di lavoratori laureati e diplomati.

Le imprese italiane e quelle di ANIE in particolare,  chiedono  sempre più figure professionali ad alto potenziale che sappiano progettare l’innovazione, gestire le nuove tecnologie, districarsi nei nuovi mercati, essere protagoniste del cambiamento. Già da qualche tempo però, si manifesta la difficoltà di reperimento di personale dal momento che si evidenziano potenziali situazioni di carenza nell’offerta di laureati nelle materie STEM, nel campo sanitario, nell’area economica.

ANIE ha voluto sottolineare la centralità di questo tema ed attraverso il Comitato Tecnico Education (CTE) si propone di elaborare idee, progetti e attività volte ad agevolare la diffusione di strumenti di scambio di competenze e conoscenze tra mondo della formazione e mondo dell’impresa per contribuire a diminuire il mismatch esistente tra domanda e offerta di lavoro.

Le attività promosse dal Comitato tecnico Education seguono un progetto che viene costantemente valutato e aggiornato con lo scopo di raggiungere risultati concreti e di utilità per le aziende. Per il 2022 le aree di intervento saranno: indaginiincontri di approfondimentoorientamento 

indagini (2)
Indagini
orientamento (2)
Orientamento
approfondimento (3)
Incontri di approfondimento
in-discussione (2)
Linee Guida

La partecipazione ai lavori del CTE è aperta a tutti i Soci ANIE, contattaci per avere informazioni.