legislazione ambientale

Rifiuti

Sezione dedicata all'approfondimento delle principali disposizioni legislative europee e nazionali in materia di rifiuti

 

SISTRI

Il Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti – SISTRI nasce nel 2009 su iniziativa del Ministero dell’Ambiente nel più ampio quadro di innovazione e modernizzazione della Pubblica Amministrazione per permettere l’informatizzazione dell’intera filiera dei rifiuti speciali a livello nazionale e dei rifiuti urbani per la Regione Campania.

Tramite l’interpretazione degli aspetti normativi l’Area Ambiente Tecnico Normativa di ANIE fornisce supporto alle imprese associate nella definizione degli obblighi derivanti dal sistema di tracciabilità dei rifiuti, per eventuali approfondimenti degli aspetti operativi si rimanda invece al sito www.sistri.it , periodicamente aggiornato dal Ministero dell’Ambiente.

Il sistema intende semplificare le procedure e gli adempimenti, riducendo i costi sostenuti dalle imprese e gestisce – affidandolo al Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente – un processo di movimentazione complesso e variegato con l’intento di ottenere maggiore trasparenza, conoscenza e prevenzione dell’illegalità.

Il nuovo sistema telematico per la tracciabilità dei rifiuti prevede l’utilizzo di alcuni dispositivi elettronici che, collegati tra loro, si trasmettono i dati e il percorso dei rifiuti lungo tutta la filiera, dalla produzione al riciclaggio o smaltimento. I produttori di rifiuti vengono provvisti di una chiavetta usb per accedere al sistema dal pc della propria postazione, consentendo di trasmettere dati, apporre la firma elettronica e memorizzare informazioni.

Il SISTRI sostituisce il sistema cartaceo di gestione dei rifiuti, che comprende il Formulario di Identificazione dei Rifiuti, il Registro di carico e scarico e il Modello Unico di Dichiarazione ambientale (MUD). A essi si sostituiscono dei fogli elettronici previsti dal software di gestione: tra questi il Registro cronologico che prende il posto del Registro di carico e scarico previsto dall’art. 190 del dlgs 152/2006 e la scheda SISTRI Area Movimentazione, compilata dalle varie parti (produttore, trasportatore, destinatario) durante il percorso dei rifiuti.